Condividi
Anteprima
La newsletter per i CTO e per chi ha bisogno di un CTO.

Se posso, non progetto.


Da anni ormai sono CEO e tecnologo a tempo pieno e delego volentieri la gestione dei nostri progetti aziendali a chi lo fa ogni giorno con profitto (e per me sono lead developer, non project manager).

Allo stesso tempo, come Fractional CTO, supporto costantemente numerosi imprenditori e leader tecnologici anche nelle fasi di progettazione, aiutandoli a trovare la giusta metodologia.

E uno dei momenti più critici è sicuramente accompagnare figure di questo genere nella stima di progetti che, vuoi o non vuoi, hanno una grande componente di incertezza.


Nuove tecnologie, nuove librerie, strumenti particolari o poco testati.

Ora, in questi momenti critici, si palesano
2 figure mitologiche:

  • CTO Supereroe: "Ma sì, ci vorranno 2 ore di lavoro". Il CTO Supereroe fa sventolare il mantello da SuperMan sull'azienda in fiamme mentre i dev si strappano i capelli e cercano disperatamente una DeLorean. Finale: cadaveri psicologici e deadline mancate.

  • CTO Disfattista: "Ci vorranno 30 giornate di lavoro di 10 dev, che possiamo allocare in un arco di tempo di circa 2 anni (alla fine dei quali probabilmente avranno inventato il time traveling e il nostro prodotto non servirà più a nessuno)". No comment needed: spesso, con il CTO Disfattista, il progetto non parte neppure e vengono cassate sistematicamente anche le nuove opportunità di formazione per il team.

Ok, questa è ovviamente un'esagerazione.

Però, pensaci, anche con tutti gli anni a studiare Project Management, Scrum, Agile, #noestimates, chi più ne ha più ne metta... ognuno di noi tende a una delle due parti.

E tutti, a volte, abbiamo bisogno di qualcuno che ci aiuti a uscire dal loop di Supereroe o di Disfattista, per riportarci a sistemi semplici, applicabili, timeboxed per ridurre l'incertezza.

E non mandare in fiamme l'azienda. 😉

In questo video, tratto da una consulenza che ho fatto come Axelerant, parlo proprio di uno di questi sistemi, quello degli "Spike di progetto".

E tu, quali strumenti utilizzi per affrontare l'ignoto?
Se ti va, clicca rispondi e raccontami.

Ps. Il 22 febbraio terrò il webinar "Districarsi nella giungla delle Marketing Technologies: usare l'intelligenza artificiale per migliorare le vendite" in collaborazione con Marche Innovation Hub: aperte oggi le iscrizioni!

Lunga vita e prosperità!

Alex
SPIKE DI PROGETTO: COSA SONO E CHI LI PAGA?
Cos'è uno Spike di progetto? Quando utilizzarlo?
E soprattutto, in ambito di prestazioni di servizi, la paga il cliente o il fornitore?
Te lo racconto nel video!

CLICCA QUI PER VEDERE: SPIKE DI PROGETTO:
COSA SONO E CHI LI PAGA?
IL SONDAGGIO DELLA SETTIMANA: CHE STRUMENTI UTILIZZI PER LA GESTIONE DEI PROGETTI?
Se ancora non hai risposto al sondaggio, clicca qui per rispondere  (devi essere iscritto alla community CTO Mastermind, solo per CTO e imprenditori tecnologici).

L'OPINIONE DI LAURA SABBATINI SU AXELERANT - INNOTEAM
“Abbiamo scelto di lavorare con Axelerant e devo dire che è una ditta precisa e affidabile, con uno staff strutturato.
Sono disponibili, puntuali e lavorano con la massima professionalità a tutti i livelli, così come ci si aspetta da un’azienda di programmazione e sviluppo.
Prima del lavoro hanno fatto un’analisi approfondita della commessa da seguire.
Li consiglio vivamente.

Laura Sabbatini
General Manager
Marche Holiday SpA
HOT THREAD DAL CTO MASTERMIND
Sorry, se non sei iscritto alla Community non puoi visualizzare questi post.
Clicca qui per entrare! NB. Solo per CTO e Imprenditori Tecnologici.
ALTRI CONTENUTI NEI NOSTRI CANALI
CONTENUTI DI VALORE DAL WEB
PROSSIMI EVENTI
You Ask, We Answer - Inviami una domanda (rispondendo a questa email o taggandomi nei social con l'hashtag #AskAlex) e ti risponderò con un video dedicato nella rubrica AskAlex.
Alex Pagnoni
CEO Innoteam / Fractional CTO



Email Marketing by ActiveCampaign