Condividi
Le news su Cloud, Marketing Automation, AWS, Tech, Digitale e dintorni da Innoteam.
In questo particolare periodo, i contenuti distribuiti tramite i canali digitali sono diventati più importanti che mai.

Basti pensare al grande incremento di traffico delle piattaforme di streaming, al proliferare dei webinar, alla continua ricerca di informazioni nel web, ecc.

Quella dei contenuti digitali è quindi una delle nuove aree di opportunità per molte aziende, che si porta dietro un certo numero di scelte tecnologiche non indifferenti quando si pensa di implementare o potenziare una piattaforma digitale.

Innanzitutto, quali tipi di piattaforme tecnologiche (es. CMS) utilizzare per gestire e distribuire contenuti di vario genere e su canali differenti, ma non solo.

Scelte che tipicamente ricadono su figure come CMO, CTO, CMTO, CDO e simili, che però spesso non hanno un'esperienza specifica o abbastanza approfondita.

Per questo, ho pensato di preparare una serie di materiali nelle prossime settimane su questo tema declinato nei miei vari ambiti consueti del cloud, sviluppo software, marketing technologies, ecc.

Sarà perché produco contenuti digitali di vario genere (come questa stessa newsletter) da quasi 30 anni o perché sono consulente di alcuni dei più grandi digital media italiani da quasi 15, ma devo ammettere che questo è un ambito che mi entusiasma sempre, quando declinato in salsa tecnologica.

Qui sotto c'è il link al primo articolo, utile sia a chi si occupa di marketing che di tecnologia.
SCEGLIERE TRA UN CMS TRADIZIONALE COME WORDPRESS O UN CMS HEADLESS
Quando la gestione dei contenuti è uno dei requisiti fondamentali di un progetto per il web, la scelta ricade tipicamente tra le piattaforme di Web Content Management tradizionali come Wordpress o Drupal e quelle headless.

Come scegliere tra questi due approcci? Quali sono i pro e i contro di ciascuna tipologia?

In base all'esperienza di anni in CPress nello sviluppo di tante piattaforme digitali basate su CMS con requisiti e dimensioni molto differenti, ho preparato un articolo per aiutare a decidere in quale direzione procedere.


L'OPINIONE DI CLAUDIO GUERRA SU CPRESS / INNOTEAM
"Azienda top e veramente unica nel suo genere. Professionalità massima, capacità di adattarsi a tutte le esigenze e sempre all’avanguardia sia sulle modalità di realizzazione dei progetti che per quello che riguarda le competenze offerte. Tutto il team è composto da persone gentilissime e preparatissime, pronte a fornire ogni tipologia di supporto qualora ce ne fosse bisogno. Unici!

Claudio Guerra
Web Marketing Manager
Colombini Casa
SI PUÒ FARE PAIR PROGRAMMING IN DEVOPS? | YOU ASK, WE ANSWER
You Ask, We Answer - Inviaci una domanda (rispondendo a questa email o taggandomi nei social con l'hashtag #AskAlex) e ti risponderemo con un video dedicato.

Nell'ambito dello sviluppo software esiste la pratica del "Pair Programming", che è una delle tecniche (per molti controintuitiva) per aumentare la qualità e l'affidabilità del codice.

Si può operare in pair programming anche nell'ambito del lavoro di setup di infrastrutture cloud?

A COSA SERVE E COME FUNZIONA LO STRATEGY PATTERN
Una delle cose a cui teniamo di più è l'adozione delle best practice nello sviluppo software e di tecniche come quelle dei design pattern.

In questo articolo spieghiamo brevemente come funziona lo Strategy Pattern e a cosa serve.

CONTENUTI PRINCIPALI DELLA SETTIMANA DAL PIANETA INNOTEAM
NEWS INTERESSANTI
PROSSIMI EVENTI
Vuoi confrontarti con un gruppo selezionato di tuoi pari che condividono responsabilità simili alle tue?

Entra a far parte del gruppo gratuito CTO Mastermind


Alex
Alex Pagnoni
CEO Innoteam

www.innoteam.it


Email Marketing by ActiveCampaign